Edilizia scolastica: 1,058 miliardi per antisismica

È disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca l’elenco dei Comuni beneficiari delle risorse destinate prevalentemente all’adeguamento alla normativa antisismica delle scuole, stanziate dalla Legge di bilancio per il 2017 (numero 232 del 2016). Si tratta di 1,058 miliardi di euro nel triennio 2017 - 2019 che consentono di partire da subito con 1.739 interventi.  Le risorse provengono dal maxi-fondo della Presidenza del Consiglio, sono assegnate al Miur con la legge di bilancio 2017 (n.232/2016). A dicembre la Ministra Fedeli ha firmato il relativo decreto che, ora, completato l’iter, è disponibile sul sito del Ministero insieme all’elenco dei Comuni beneficiari.

I finanziamenti serviranno prioritariamente per interventi di adeguamento sismico, o di nuova costruzione per sostituzione degli edifici esistenti (nel caso in cui l’adeguamento sismico non sia conveniente) e per: 

  • interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture; 
  • interventi di messa in sicurezza resisi necessari a seguito delle indagini diagnostiche sui solai e sui controsoffitti; 
  • interventi per l’adeguamento dell’edificio scolastico alla normativa antincendio previa verifica statica e dinamica dell’edificio.